photo
Fase di creazione

Ideazione di Francesca Gironi

In collaborazione con Helen Cerina
Con Helen Cerina, Francesca Gironi
Musica di Robert Johnson, Luca Losacco, Domenico Scarlatti
Grazie a Elisa Mucchi
Con il sostegno di Mosaico Danza – INSIDE/OFF e Inteatro Polverigi
Organizzazione Arearea

AUTOINGANNO è un'indagine sull'autoritratto che prende le mosse dall'osservazione di una serie di fotografie di Francesca Woodman (Denver 1958- New York 1981). Francesca trasfigura il corpo nel farsi ambiente, è di volta in volta, calla bianca, pavimento a mosaico, carta da parati in una casa abbandonata, intonaco alle pareti. Lo specchio diventa strumento ingannevole di rappresentazione, l’autoritratto è autoinganno, il movimento strategia di dissolvenza. Francesca-soggetto abita lo spazio fino ad aderirvi sensualmente.

“I am interested in the way people relate to space. The best way to do this is to depict their interactions to the boundaries of these spaces. Started doing this with ghost pictures, people fading into a flat plane - i.e. becoming the wall under wallpaper or of an extension of the wall onto floor.” (Francesca Woodman, Journal Extracts)

L’intento è quello di instaurare relazioni affini con lo spazio, maneggiarlo e lasciarsi sovrastare, essere cosa tra le cose del mondo. Indossare i gesti altrui e vedere cosa accade.
Le immagini si susseguono per associazione come nella trama di un sogno.

Torna agli album



bio
works
news
contact


logo